domenica 11 novembre 2018

salmone gratinato al forno


SALMONE GRATINATO AL FORNO
Un secondo piatto di pesce gustoso, facile e veloce da realizzare.
OCCORRENTE: tranci di salmone, 1 limone,prezzemolo, sale qb,spicchio d'aglio, un cucchiaio di pan grattato.
Ho sciacquato il salmone e fatto gocciolare, l'ho asciugato in un canovaccio e sistemato in una teglia da forno con l'olio extravergine, lo spicchio di aglio, la spruzzata di limone con due fettine, un pizzico di sale e un cucchiaio di pan grattato. Ho infornato per 15-20 minuti a 180 gradi ,fino a quando si forma la parte superiore gratinata.prezzemolo e a fine cottura nel piatto, aggiungere un'altra spruzzatina di prezzemolo sminuzzato.

pizza di scarole con pinoli olive di Gaeta e acciughe

PIZZA DI SCAROLE
La pizza di scarole e' sempre gradita in tutte le occasioni ed e' adatta  anche per un ottimo finger food, rustico e sostanzioso. Puo' essere servita fredda e tagliata a quadratini, è ideale da preparare per un antipasto originale o uno spuntino saporito.Viene servita soprattutto durante le feste natalizie, ma io la preparo anche per una cena in famiglia o con amici.
Qui l'ho fatta in due versioni: nella teglia grande per più persone e nella tortiera piccola di dm 23  per 6 persone.( con 400 g. di farina)
Occorrente: per più persone nella teglia grande occorre: 1 kg di scarole, 500 g di farina,1 dado di lievito di birra,1 cucchiaino di zucchero, 125 g di acqua tiepida ( 1 bicchiere), 1 bicchiere di olio di semi, 5 filetti di acciughe a piacere, un cucchiaio di pinoli,100 g di olive nere di Gaeta, 50 g di capperi, spicchio di aglio, 1 tuorlo e un cucchiaio di latte per spennellare, sale qb.

Per prima cosa ho lavato le scarole e fatto gocciolare bene, le ho lessate in una pentola con mezzo litro d'acqua e scolate nel colapasta.
ho tagliato le verdure con le  forbici

 Poi in una padella capiente  ho imbiondito l'aglio con l'olio extravergine  ho aggiunto i capperi, le olive, le acciughe, i pinoli e il sale , ed ho fatto cuocere per  10 minuti, fino a far seccare il liquido.
Nel frattempo ho preparato l'impasto prima in una ciotola con il lievito sciolto nell'acqua tiepida, ho aggiunto il bicchiere di olio di semi,lo zucchero e il sale.

Dopo averlo lavorato bene e sbattuto sulla spianatoia, l'ho rimesso nella ciotola a crescere coperto con la pellicola fino a quando non raddoppi di volume
Quando ha raggiunto una buona crescita , ho diviso l'impasto in due parti una più grande per la base e una un pò più piccola per coprire.Ho steso una parte col matterello ponendolo nel ruoto unto di olio o burro,
ho bucherellato la superficie con la forchetta ed ho distribuito le verdure coprendo il tutto con l'altra porzione dell'impasto. Spennellare con il tuorlo e un cucchiaio di latte sbattuti e infornare per circa 40 minuti. a 180 gradi. Per una festa vi consiglio di tagliarla a quadratini  altrimenti a cena per poche persone come si desidera, tagliarla, consumarla preferibilmente tiepida.

nella tortiera piccola
ed ecco l'altra versione e buon appetito!

martedì 23 ottobre 2018

Tortino con peperoni,melanzane e misto salumeria

Detto partenopeo" Meglio muri'sazio che campa' djuno!"
Le melanzane e i peperoni hanno sempre ricoperto un ruolo importante nella cucina napoletana ed io ho voluto sperimentare questa ricetta proponendola agli amici del coro che hanno molto gradito.
Occorrente una tortiera dal diametro dal fondo di 25 cm.

Ingredienti per la pasta sfoglia:
300 g. di farina
2 tuorli d'uovo
un bicchiere di latte tiepido
100 g. di margarina vallè
un dado di lievito
un pizzico di sale

 Impasto interno:
un uovo intero
due melanzane
un peperone grande
misto salumeria (salame-mortadella-prosciutto-provolone)
parmigiano grattugiato
pepe

Procedimento:
per prima cosa si tagliano le melanzane a funghetto e si friggono in padella,si pongono in un piatto e si procede allo stesso modo con i peperoni. Svuotata la padella si aggiunge il filo di olio extravergine e si fa imbiondire uno spicchio di aglio, si uniscono le verdure ad in insaporire per alcuni minuti e si fanno raffreddare ricordando di togliere l'aglio.

intanto si fa sciogliere il lievito nel bicchiere con il latte tiepido
 poi si prepara la pasta sfoglia in una ciotola con la farina, al centro si aggiunge l'uovo intero, la margarina,il latte tiepido con il lievito,il sale e si lavora con il mestolo di legno

 dopo di che si pone l'impasto sulla spianatoia e continuiamo a lavorare con le mani fino a renderlo morbido se occorre aggiungete un pò di farina.
 Poi si procede per l'impasto interno unendo gli ingredienti in una ciotola: l'uovo, il misto salumeria,il parmigiano grattugiato, le verdure e il pepe girando il tutto  con la spatola


Infine stendiamo la pasta sfoglia con il mattarello nella forma della tortiera e stendiamo il primo strato col le mani

versiamo l'impasto
 chiudiamo con l'altro strato di pasta sfoglia chiudendo il bordo con la forchetta.


Spennelliamo la superficie con un po' di latte e inforniamo a 160% ( forno ventilato) per 30-40 minuti. E buon appetito! Consiglio di consumarlo tiepido.

martedì 10 luglio 2018

Spollichini freschi

SPOLLICHINI (FAGIOLI FRESCHI) CON PANE TOSTATO


Uno dei piatti che vedevo preparare spesso dalla mia mamma era quello degli spollichini. Quando arrivava l'estate era un abitudine andare dal fruttivendolo e comprare gli spollichini freschi, si preferivano questi bianchi a quelli rossi fatti con i pomodorini e sedano e con la pasta " ammiscata" come si dice a napoli, cioè la pasta mista. In questa ricetta li ho preparati con il pane a fette tostato.
La scena di mia madre con il " mantesino" (grembiulino)davanti che sgranava i fagioli freschi con una santa pazienza da farmi una tenerezza tanto da sedermi e aiutarla anche io, ma dopo ne valeva la pena per quel profumo che invadeva la casa specialmente durante le vacanze estive erano il simbolo della cucina a Cetara o Amalfi. ed ecco il procedimento.

Ingredienti per 2 persone:
1/2 kg di spollichini bianchi
1 spicchio di aglio
gambo di sedano
pomodorini
origano
olio extravergine di oliva
sale qb
pane raffermo tostato a fette
PROCEDIMENTO:

 Procedimento:
Sgranate i fagioli, sciacquateli


 cuoceteli nella pentola con il coperchio per un'ora,fino a quando saranno morbidi


. In una casseruola a parte fate imbiondire  nell'olio lo spicchio di aglio, aggiungete i pomodori, tagliati a metà, il sedano,l'origano, il peperoncino e regolate di sale

dopo due minuti unite i fagioli al sugo e fate insaporire per 10 minuti
E buon appetito!!

venerdì 29 giugno 2018

Ho chiesto alla tata di mio figlio di preparami la tortilla che si fa in Spagna ed ho seguito tutti i passaggi del procedimento, con un risultato eccellente, spero di essere all'altezza anche io.


La tortilla spagnola, nota come tortilla de patatas, è una "frittata di uovo sbattuto" e patate con le cipolle aggiunte. Si tratta di una delle pietanze più classiche della cucina spagnola che si può trovare in qualsiasi bar o ristorante, le patate devono essere ben cotte, e non fritte in olio, e devono poi essere lasciate in ammollo nell'uovo per 30 minuti.La leggenda narra che la pietanza sia stata inventata da una casalinga della Navarra, alla cui casa si fermò il già menzionato generale Zumalacárregui. Questa, molto povera e in possesso solo di un po' di uova, cipolle e patate finì per assemblare questi tre ingredienti, miscuglio che fu così gradito al Generale da far sì che egli lo rendesse conosciuto.


difficoltà bassa,tempo di preparazione 30 minuti, cottura circa 30 minuti
occorrente una padella antiaderente di 23 cm di diametro con il bordo alto

ingredienti per 6 persone:
8 uova
1/2 kg di patate
2 cipolle
sale qb
olio extravergine di oliva
olio per friggere


Procedimento:
tagliare la cipolla e farla imbiondire nella padella antiaderente con bordo alto nell'olio extravergine, fare raffreddare e mettere da parte

 Intanto peliamo le patate e le tagliamo a fette, le facciamo cuocere per 15 minuti nella stessa padella aggiungendo olio, quando le vedete dorate spegnete il fuoco e aggiungetele alle cipolle per farle raffreddare.



Nel frattempo sbattiamo le uova in una ciotola capiente dopodichè aggiungiamo le patate con le cipolle e lasciamo in posa per 30 minuti.


Passato il tempo mettiamo nella padella l'olio per friggere e versiamo il composto facendolo cuocere lentamente a fuoco basso, con una spatola giriamo continuamente intorno al perimetro fino a quando si è dorata la frittata, poi giriamo con un bel coperchio e lasciamo cuocere dall'altro lato per altri 15 minuti fino a quando non è diventata dorata.
 ed ecco qui la mia tortilla, poi tocca a voi fa fruttare la fantasia, secondo i vostri gusti si può fare in tante variazioni, con i peperoni con le verdure ecc.

venerdì 27 aprile 2018

crostata di fragole e banane e crema pasticcera


E' tempo di fragole e non possiamo proprio fare a meno di gustare questa prelibatezza di frutta fresca.
La crostata è un dolce tipico italiano composto da una base di pasta frolla ricoperto con confettura, crema o frutta fresca
È un dolce tipicamente consumato durante la colazione all'italiana,o per le feste in casa. Sembra che una preparazione simile a base di pasta frolla fosse già conosciuta a Venezia


 A piacere formate dei biscotti con l'avanzo della pasta frolla, sia a forma di cuore, a stella o palline. Poi per rendere la crostata più lucida e per non fare annerire la frutta, copritela con un foglio di gelatina, io la consumerò in giornata e quindi non l'ho usata.
Una crostata senza biscotti e  una con i biscotti a forma di cuore



Pasta frolla:
300 g di farina
150 g di zucchero
150 g di burro a pezzetti
2 uova intere
1/2 bustina di lievito in polvere
buccia grattugiata di limone
vanillina

per la crema pasticcera:
4 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di farina
2 tuorli
1/4 di latte
succo di limone

procedimento per la pasta frolla:
versare sulla spianatoia la farina e al centro aggiungere gli ingredienti,zucchero, uova,lievito il limone grattugiato , la vanillina. e il burro a pezzetti.

 Formare un bel panetto morbido e coprire con la pellicola , mettere per 30 minuti in frigo
Nel frattempo prepariamo la crema gialla riscaldando prima  il latte sul fuoco
poi in una ciotola si frullano le uova con lo zucchero

e l'aggiungiamo al latte tiepido,poi uniamo la farina setacciata e il succo di limone , accendiamo il fuoco molto basso girando per 15 minuti con il cucchiaio di legno fino a quando non è diventata bella vellutata e morbida e lasciamo raffreddare.
Nel frattempo laviamo le fragole, le tagliamo a fettine, poi  taglieremo la banana al momento altrimenti annerisce e,se usiamo la gelatina la mettiamo in ammollo 
Imburriamo la tortiera

Passati i 30 minuti prendiamo la pasta frolla dal frigo e iniziamo a stendere con il matterello  ma per facilitare perchè in genere è appiccicosa la stendiamo con le mani nella tortiera imburrata e bucherelliamo con una forchetta


 Con l'avanzo di pasta frolla ho formato delle palline che diventano biscotti
Infornare a 180% per 25 minuti, dipende sempre dal forno, il mio è ventilato e preferisco a 160%. quando è cotta aspettate che si raffreddi.

Ho steso poi  la crema pasticcera

 ed ho assemblato la frutta

 mettiamo in frigo.Se si consuma in giornata non c'è bisogno della gelatina. 






spero vi siano piaciute, ne ho preparate alcune diverse a voi la scelta! a presto!